Torna l'ora legale

Nel mio penultimo post,vi ho raccontato di una mia passione (però nei commenti avrei voluto conoscere anche qualcuna delle vostre).
Un'altra mia passione ,forse un po' scontata,perché correlate fra loro,è la pesca.
Prima della sua dipartita,avevo con mio suocero ,un ottimo rapporto.
Quasi ogni domenica e momento libero,eravamo soliti andare a pesca insieme.
In ogni appuntamento alternavamo la macchina:una volta andavamo con la sua,la volta dopo andavamo con la mia.
L'orario solito di ritrovo era la mattina presto,a volte prima dell'alba,perché (ogni pescatore lo sa) il momento migliore della mangianza dei pesci è con il crepuscolo, oppure con il chiarore del primo mattino;per cui occorreva trovarsi sul luogo di pesca quando ancora era buio.
Una volta stabilimmo che la domenica successiva si andava a "torre di pietra", località non a Barletta (mio paese) ma a Margherita di Savoia .
Sapevamo che dovevamo anticipare il nostro appuntamento di almeno un'oretta per trovarci preparati sulla spiaggia mentre albeggiava,quindi stabilimmo il nostro incontro per le quattro di mattina.
Ricordo che era il mio primo anno di matrimonio,era settembre ed era il mese (prima era quello) del cambio dell'orario.
Stavamo dormendo e alle tre di notte sentiamo suonare il citofono.
Un solo breve squillo,quasi timido,ma sufficiente per farci svegliare di soprassalto.
Lascio Pina nel letto e vado per rispondere al citofono:
-chi è ?
-sono papà!.Sei pronto?
-'pà,sali sopra,devo aver dimenticato di regolare la sveglia;mi devo ancora vestire,intanto Pina ci prepara il caffè!
Mi rivolgo a Pina e gli dico:
-'Pi è tuo padre,ma che ore sono?
Guardando l'orologio (a cui avevo spostato le lancette prima di andare a dormire),vediamo che segnava le tre.
I nostri sguardi si incontrano e diciamo all'unisono:
-vuoi vedere che non ha spostato l'orario?(si aggiunge una risata).
Non avevo mai fatto colazione con mia moglie alle tre del mattino,e quella volta avevamo anche un ospite.
Da allora, ogni volta che si cambia l'orario è mia premura avvisare chi mi sta vicino,quindi questa volta lo faccio anche con voi.

P.S.Chi mi sta leggendo a cambio avvenuto, credo non avrà più bisogno di alcun avviso,spero però che non gli sia successo un 'episodio simile al mio (oppure spero che non l'abbia provocato).

11 commenti:

stella ha detto...

Mi ricordo di regolare l'ora, grazie Lello!

la signora in rosso ha detto...

Quando arriva l'ora legale vuol dire che la bella stagione è arrivata...anche se per i primi giorni sacrifichiamo qualche ora di sonno...ma ne vale la pena

lucagel1 ha detto...

A me mi è capitato di alzarmi alle 4.30 anzichè 5.30 per andare a lavorare...me ne sono accorto in machina col giornale orario...
a Genova andavo a pescare in spiaggia di notte...che bello...
Ciao

silvio di giorgio ha detto...

ciao lello. a me capitava puntualmente che la domenica mattina del cambio orario dovevamo giocare a pallone: naturalmente si presentavano in 3 invece di 22...

lellofieramosca ha detto...

@ Stella
..dovere!Carissima Stella

@ la sigora in rosso
giuste parole,è un piccolo sacrificio in fondo.

@ Ti conosci per caso con mio suocero?
Scherzi a parte,so che pescare a Genova è stupendo,mi fa piacere che hai il mio stesso hobby.

@ Silvio
...e poi la partita?
Improvvisavate un tressette?

Michele ha detto...

grazie Lello
anche se io dormo poco e ho la sfortuna che sono sempre 'in piedi presto' alla mattina
buona domenica
ciao
Michele pianetatempolibero

Michele ha detto...

Ciao Lello grazie per l'avvertimento

buona domenica
Michele pianetatempolibero

Federica ha detto...

questo sì che è servizio pubblico... io me ne ero scordata!

ASTERIX ha detto...

ciao e grazie lello,ho gia' spostato avanti tutte le lancette,ma che caspita hai combinato con linux?leggendo da me i vs commenti sembra che tu abbia combinato qualche pasticcio.
un salutone e buona domenica

Mestolo e Paiolo ha detto...

Quest'anno per il cambio dell'ora mi sono organizzato. Anche io ho la passione della pesca, cosa che mi ha permesso di conoscere il pesce e dedicarmi ad un'altra mia grande passione, la cucina.
Buona domenica,
Stefano

*Alidiluna* ha detto...

Anche io lo ricordo sempre!Sopratutto quando sono di notte e mi tocca l'ora in più...ai colleghi che vanno via la sera e che devono poi tornare a darmi il cambio la mattina,lo rammento fino allo stremo!Un'ora in più per le mie notti,può sembrare pochina,ma sommata alle altre 11..è infinita!
Giulia