ritorno dalle vacanze

Per molti le vacanze sono già finite,per molti le vacanze devono cominciare,molti le stanno ancora "cavalcando" altri ,purtroppo,non le faranno.

Chi le ha finite avrà dei ricordi,nostalgia,avrà vissuto bei momenti e alcuni avranno vissuto i momenti terribili (spero non per tutti) del rientro.

Ognuno avrà la sua storia da raccontare dei consigli da condividere,come il grande Albertone:

uccelli ballerini

Anche gli uccelli hanno il loro ritmo

Guardate:


video


Condividi

PER TUTTI VOI.

Cari Amici miei,scusatemi per l'assenza il lavoro mi tiene impegnato dal punto che,non ho nemmeno un pò di tempo per il mio blog.Ma vi penso tanto e sempre,vi lascio questo video clip.Vi abbraccio Amici cari.Ci sono e ci sarò sempre.

L'allattamento.

Ciao a tutti mi scuso per la mia incostanza,ma sono stato preso da tante situazioni lavorative e altro.Il mio tempo a disposizione è un po' limitato, questo mi comporta ad essere un po' assente nel blog.Ma tranquilli non appena trovo quel tempo giusto e necessario,mi faccio risentire.Bene,vorrei lasciarvi con un video bellissimo.L'allattamento naturale,che bella cosa per una donna allattare il proprio bambino al seno,un legame indescrivibile che non tutte riescono ad avere.Tra qualche giorno è la festa della mamma,vorrei dedicare a tutte le mamme: la mia compresa,questo fantastico video clip.Buona visione a tutti.

EMERGENZA TERREMOTO:NUMERI LINK (DIFFONDETE IL PIU' POSSIBILE!!)

l presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi chiede che vengano sospese le donazioni di sangue. Invece servono coperte, vestiti, pannolini, latte in polvere, casse d'acqua e tutti i beni di prima necessità.Verranno raccolti da "Fare ambiente", Roma, in Via Nazionale, 243,tel. 06 48029924.Mentre sul sito http://www.modavi.it tutte le istruzioni per far parte delle squadre di soccorso in Abruzzo. AGGIORNATE IL VS STATO.

---------------------------------------------------------------------------------------


EMERGENZA TERREMOTO: NUMERI E LINK (DIFFONDETE IL PIU' POSSIBILE)


Per offrire disponibilità di alloggio: l’UDU sta cercando posti letto telefonare allo 06.43411763 o scrivere a organizzazione@udu.it

Per volontari da tutta Italia: telefonare alla protezione civile nazionale 06.68201

Per volontari da Pescara: telefonare al Centro operativo della Protezione Civile presso la Prefettura di Pescara 085.2057627


Per fare donazioni: Raccolta fondi Croce Rossa Italiana:
Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso BNL - roma, intestato a CRI, codice Iban IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020, causale: pro terremoto Abruzzo;
Conto corrente postale n. 300004 intestato a CRI causale: pro terremoto Abruzzo;
Versamenti on line sul sito: http://www.cri.it/donazioni.html

Per enti locali e associazioni di volontariato, comitati, gruppi organizzati: è possibile attivarsi da subito con i corpi locali di protezione civile, con la associazioni prendendo contatti con i coordinamenti regionali, c’è bisogno di medici, tende, coperte, cibo e supporto logistico. Per informarsi: Dipartimento della Protezione Civile 06.68201 PUBBLICALO PER FAVORE


Un grazie a tutti per la collaborazione e alla dolce Frufrupina per la segnalazione.

Promemoria AVIS (nona donazione)


Oggi mi sono recato all'ospedale per la donazione del sangue,volevo portare una persona a cui tengo ,ma alla fine ci sono andato da solo.
Arrivato in sede trovo la prima novità.
Avevano cambiato modo di accettazione per velocizzare la procedura ed effettivamente è stato così.
Prima di oggi bisognava compilare un questionario,impilarlo con gli altri e aspettare che si veniva chiamati.Poi si procedeva con la preanalisi,il colloquio con il medico e dopo la donazione.
Dato che nel laboratorio analisi ci sono anche i "civili"(scusate l'espressione militaresca),per diminuire i tempi di attesa,il donatore al suo arrivo fa subito la predonazione,dopocompila il questionario e contemporaneamente si analizzano i valori della preanalisi.
Il risultato di questi valori determina il colloquio con il medico.
La seconda novità (o meglio: più una cosa inattesa) e che il medico mi fa osservare che non ho "maturato" i 90 giorni dall'ultima donazione (ne mancavano 2) e,per legge non potevo donare il sangue intero o la multicomponent.
Mi consiglia di donare solo una sua componente,e cioè solo il plasma.
La donazione di plasma richiede una seduta più lunga (45 minuti circa).
Per ingannare i tempi della donazione,la sede AVIS è munita di una televisione e questa è sempre accesa.
Stavano commentando il terremoto successo a l'Aquila e noi donatori avevamo la nostra attenzione rivolta verso quel triste episodio.
Eravamo tutti molto dispiaciuti e pensare a quelle persone che nel sonno......
C' erano dei donatori che dichiaravano di aver sentito le scosse,ma siccome il terremoto è successo intorno alle 3,30, io e alcuni non l'avevamo sentito.
Noi tutti donatori non sappiamo mai dove va a finire il nostro sangue,ed io pensando tra me e me mi sono chiesto se nel mio piccolo io ho fatto la mia parte.
Non credo che il mio plasma andrà a quelle persone,ma quell'episodio ha rafforzato in me lo spirito della donazione.

un verso di rondine

Erano almeno vent'anni che non "cazzeggiavo" alle 9,oo di mattina nella mia città.
Scusate l'espressione,ma questo termine deriva come risultante da sentimenti quali:impotenza,frustrazione,malcontento,inutilità e chi più ne ha più ne metta.
Ho accompagnato a piedi mia figlia alla sua scuola.
Come tutte le mattine,facciamo la strada insieme,però questa volta io non dovevo andare al lavoro.
Non avendo fretta,perché da ora avrò le mattinate sempre libere (anzi l'intera giornata),decido di andare a fare le commissioni a piedi.
Lascio mia figlia alle 8,00 e mi incammino verso il centro ,diretto alla banca a pagare il mutuo della casa.
Resto meravigliato quando vedo corso Garibaldi pieno di persone,non dico gremito come la domenica,ma non era come lo ricordavo quando io lo attraversavo per andare a scuola.
Nemmeno quando facevo "filone" (o sega,come si dice su) con qualche compagno era così.
La crisi annunciata dalla televisione è ben diversa quando la si vive di prima persona.
Ero intento a pensare a quale prossima bolletta scaduta dovevo dare primaria importanza di pagamento,e cercavo di trovare nella mente qualche possibile soluzione o alternativa.
Ad un tratto sento le rondini.
Il primo verso che sento nell'anno lo ascolto oggi.
E' così gioioso ascoltare le rondini che il loro suono mi distoglie da quei pensieri non piacevoli e mi dona un'istintiva felicità.
La mia mente vaga tra i ricordi di infanzia,a quando vivevo con i miei nonni,giocando con i miei amici in quella stradina stretta riparati dai pericoli del traffico.
Giochi innocenti e semplici ,ben diversi da quelli che i bambini di oggi conoscono.

E' bastata solo una rondine.


Sapevate che il verso delle rondini è: Garrire ? (da non confondere con il barrire degli elefanti)

Banditi maldestri

Forse qualcuno l'avra' letto come me e mi scuso in anticipo se riporto una pagina del giornale (prometto che non lo faro' più ).
Ma quanto ho letto mi ha fatto veramente sorridere e vorrei far sorridere anche voi,amici.

-Un ladro imbranato tenta il colpo al congresso di polizia.
Un giovane americano entra in un albergo per derubare uno degli ospiti,ma la vittima era un ufficiale.Il distratto delinquente non si era accorto del cartello della convention:erano raccolti 300 agenti.
-Compie il furto in gioielleria
Approfittando della distrazione del personale,ruba un bracciale da 15.000 euro,ma compie una distrazione anche lui.La polizia lo rintraccia grazie ai documenti che si trovavano nel suo portafoglio,lasciato nel negozio.
-Gli suona il cellulare
mentre stava svaligiando un appartamento a Milano.Il padrone di casa che non si era accorto di nulla,si sveglia e accoltella il giovane mariuolo,ferendolo.Successivamente arrestato.
-Rubano un auto
con un complice ruba un auto nel parcheggio di un casinò americano.Intercettati dalla polizia ,il complice si ferma,lui si tuffa in un laghetto,senza sapere che fosse abitato da un coccodrillo,che non gli ha lasciato scampo.
-Sembrava uno scherzo
rubare una stecca di sigarette a quel cieco che attraversava la stazione di Malisburgo.
La vittima prescelta da un giovane ladro di 17 anni,si è rivelato un'ex campione di judo per non vedenti.
L'ex iridato ha impiegato pochissimo ad atterrare l'aggressore,un passante ha poi chiamato la polizia.
-Un uomo di 34 anni dopo essere entrato in un ufficio ,in pieno centro di Zurigo,e aver rovistato dappertutto in cerca di possibile refurtiva,si è addormentato su una sedia, con la testa appoggiata a una scrivania.
Così lo ha trovato un agente di impresa privata di sicurezza,che incredulo di fronte al ladro troppo stanco,ha chiamato la polizia.
-Al museo d'arte
di Knoxville,Tennesse,un mariuolo venticinquenne è rimasto bloccato nelle condutture dell'aria e ha dovuto chiamare i soccorsi per uscire.
Ha poi tentato di spacciarsi per un agente segreto,ma senza successo.
Gli agenti lo hanno rinchiuso dietro le sbarre in compagnia di un'altro ladro inglese,così imbranato da rimanere bloccato a testa in giù,impigliato con un piede in una finestra,mentre tentava di entrare in una villetta.

Non è che ci vorrebbe una scuola anche per loro?



Torna l'ora legale

Nel mio penultimo post,vi ho raccontato di una mia passione (però nei commenti avrei voluto conoscere anche qualcuna delle vostre).
Un'altra mia passione ,forse un po' scontata,perché correlate fra loro,è la pesca.
Prima della sua dipartita,avevo con mio suocero ,un ottimo rapporto.
Quasi ogni domenica e momento libero,eravamo soliti andare a pesca insieme.
In ogni appuntamento alternavamo la macchina:una volta andavamo con la sua,la volta dopo andavamo con la mia.
L'orario solito di ritrovo era la mattina presto,a volte prima dell'alba,perché (ogni pescatore lo sa) il momento migliore della mangianza dei pesci è con il crepuscolo, oppure con il chiarore del primo mattino;per cui occorreva trovarsi sul luogo di pesca quando ancora era buio.
Una volta stabilimmo che la domenica successiva si andava a "torre di pietra", località non a Barletta (mio paese) ma a Margherita di Savoia .
Sapevamo che dovevamo anticipare il nostro appuntamento di almeno un'oretta per trovarci preparati sulla spiaggia mentre albeggiava,quindi stabilimmo il nostro incontro per le quattro di mattina.
Ricordo che era il mio primo anno di matrimonio,era settembre ed era il mese (prima era quello) del cambio dell'orario.
Stavamo dormendo e alle tre di notte sentiamo suonare il citofono.
Un solo breve squillo,quasi timido,ma sufficiente per farci svegliare di soprassalto.
Lascio Pina nel letto e vado per rispondere al citofono:
-chi è ?
-sono papà!.Sei pronto?
-'pà,sali sopra,devo aver dimenticato di regolare la sveglia;mi devo ancora vestire,intanto Pina ci prepara il caffè!
Mi rivolgo a Pina e gli dico:
-'Pi è tuo padre,ma che ore sono?
Guardando l'orologio (a cui avevo spostato le lancette prima di andare a dormire),vediamo che segnava le tre.
I nostri sguardi si incontrano e diciamo all'unisono:
-vuoi vedere che non ha spostato l'orario?(si aggiunge una risata).
Non avevo mai fatto colazione con mia moglie alle tre del mattino,e quella volta avevamo anche un ospite.
Da allora, ogni volta che si cambia l'orario è mia premura avvisare chi mi sta vicino,quindi questa volta lo faccio anche con voi.

P.S.Chi mi sta leggendo a cambio avvenuto, credo non avrà più bisogno di alcun avviso,spero però che non gli sia successo un 'episodio simile al mio (oppure spero che non l'abbia provocato).

non volevo essere nei suoi panni

Buona giornata a tutti voi ,miei cari amici.
Stamane mi trovavo in posta per ritirare una raccomandata;nel mio paese abbiamo il disagio che le raccomandate e i pacchi postali di tutti i cittadini vengono raccolte nella posta centrale di Barletta.
Nonostante la filiali sparpagliate per il paese,per il ritiro bisogna andare sempre a quella centrale.
Capite allora che ogni volta bisogna mettersi l'animo in pace,in quanto andare alla posta centrale vuol dire "salutarsi con le famiglie"; c'è quasi sempre una fila chilometrica.
Non sto scrivendo per dimostrare il mio malcontento (anche perchè non credo che il sindaco di Barletta legga il mio blog),ma per raccontarvi di un episodio alquanto singolare e buffo.
Mentre aspettavo il mio turno,la persona davanti a me comincia a giocherellare con il telefonino,ad un tratto si sente:
(sottofondo musicale)...MMMHHH!!,...dai,...così,...ancora,(etc,etc..)
Tutte le persone che si trovavano in fila e,le persone delle file vicine,smisero pian piano di vociferare tra di loro.
Stavano girandosi verso la fonte sonora.
Il malcapitato,arrossendo,cerca di pigiare i tasti del telefonino,col tentativo impacciato di spegnerlo (credo).
Non riuscendoci se lo infila nel cappotto,proferendo parole:"...scusate è di mio figlio,non so come....",
ed abbandona la fila ,quasi correndo,per uscire dalla posta.
L'episodio ha provocato sonore risate in alcuni e segni di stizza in altri,ed ha anche dato come risultato il mio scavalcare di un posto.
Tornando a casa ripenso sorridendo alla vicenda ,e mi dico : "certo che proprio non volevo essere nei panni di quella persona."

Delusione di Primavera

Avete mai atteso un'appuntamento con tanta impazienza,che non vedevate l'ora arrivasse quel momento?
Abbiamo avuto i primi giorni della settimana così soleggiati,così piacevoli,così caldi ,che ormai pregustavamo gli odori della primavera , ... anche se per qualcuno cominciano i problemi di allergia (vedi Tarkan,saluto quel simpaticone).
Vedendo il cielo così azzurro,vedendo l'allungarsi delle giornate,tra me e me ho pensato:"tra poco potrò riprendere a fare pesca subacquea,credo che sabato andrò a mare".
Premetto che non sono un veterano,non pratico pesca subacquea con bombole e non sono un professionista.
Pratico in apnea e vicino alla costa,la passione è nata più per l'osservazione del paesaggio sottomarino che per l'atto di riempire il carniere .
Difatti chi è poco pratico (come me),spesso non porta a casa nulla,però rientra sempre con la gioa e la soddisfazione per aver ammirato la vita sottomarina.
Se poi si porto a casa qualche preda,...ben venga!
Ho cominciato i preparativi:controllo lo stato della muta,tiro fuori le pinne,lubrifico il coltello,metto in pressione il fucile,compro il pallone segnaletico (il vecchio l'ho perduto),metto il disappanante alla maschera,controllo i pesi,....credo di aver fatto tutto.
Cosa capita stamattina?
Il cielo si rannuvola (sarà una nuvoletta,penso),.....diventa sempre più grigio,...minaccia pioggia,...ma che fa?
NO! Comincia a piovere!
Sigh,sigh,progetto saltato!
Sarà per la prossima volta,almeno i preparativi li ho fatti.


invito alla popolazione (a voi ,miei cari amici blogger)

Diventa donatore

Per diventare donatore di sangue è sufficiente recarsi presso una sede Avis o presso il Servizio trasfusionale dell'ospedale della propria città.
Chi decide di diventare donatore di sangue stabilisce con il “ricevente” un patto di fiducia, di cui è intermediario il sistema trasfusionale: i fondamenti di questo patto sono la responsabilità del donatore a garantire il proprio stile di vita e la propria storia clinica e la professionalità del medico addetto alla raccolta nel tutelarne la salute.
Il mattino del prelievo è preferibile essere a digiuno o aver fatto una colazione leggera a base di frutta fresca o spremute, thè o caffè poco zuccherati, pane non condito o altri carboidrati semplici. Le donne che hanno in corso la terapia anticoncezionale non devono sospenderne l'assunzione quotidiana.

Colloquio con il medico - Visita e Prelievo

Il colloquio aiuterà a stabilire l'idoneità e ad individuare quale tipo di donazione sia più indicata: sangue intero o aferesi.
Dopo la visita medica verrà effettuato il prelievo del sangue necessario per eseguire gli esami di laboratorio prescritti per accertare l'idoneità al dono.

Accertata l'idoneità il donatore verrà invitato ad effettuare la prima donazione

Esami obbligatori ad ogni donazione e controlli periodici

Ad ogni donazione il donatore e il sangue prelevato vengono sottoposti ai seguenti esami:

  • esame emocromocitometrico completo
  • transaminasi ALT con metodo ottimizzato
  • sierodiagnosi per la Lue
  • HIVAb 1-2 (per l'AIDS )
  • HBsAg (per l'epatite B)
  • HCVAb e ricerca dei costituenti virali (per l'epatite C )
  • conferma del gruppo sanguigno (AB0) e del fattore Rh
  • Alla prima donazione vengono determinati: ABO, Fenotipo RH completo, Kell, ricerca anticorpi irregolari Anti-eritrociti
  • L'intervallo di tempo tra una donazione e l'altra
L'intervallo minimo tra una donazione e l'altra è di 90 giorni
Le donne non possono donare sangue durante le mestruazioni o la gravidanza, e per un anno dopo il parto.
La frequenza annua delle donazioni non deve essere superiore a 4 volte l'anno per gli uomini e 2 volte l'anno per le donne.

P.S. Spero nel coinvolgimento di qualche amico (sarebbe bello se nei vostri commenti trovassi:da oggi anch'io sono diventato donatore.)

animali pazzi

Guardate come sono imprevedibili questi animali ,quante ne combinano.


G video

INDOVINELLO

Ciao a tutti,eccomi di nuovo tra voi,vorrei scusarmi con tutti voi per la mia lunga pausa sia nei vostri blog che nel mio,purtroppo nella vita ci sono dei turbamenti che bisogna superare.Ma adesso sono ritornato tutto è passato,si ricomincia.Allora oggi vorrei proporvi un indovinello semplice,dovete indovinare di chi sono queste meravigliose labbra,morbide,e delicate come sembrano,chi è secondo voi?di chi sono queste splendide labbra?

tanto per ridere

Brevi battute e corte barzellette,così ,tanto per restare allegri.

TEMA : ANIMALI

-Perche' il gallo non fa le uova? Perche' non vuole farsi un culo cosi'... per 2 centesimi...
-Ho visto gatti neri rincorsi da cani razzisti.
-Dei cani giocano a poker. Il primo: - Passo. Il secondo: - Tris d'ossi. Il terzo: - Cocker!
-Un cane insegue un gatto che si nasconde in un buco. Dopo un po' il cane fa: - Miaooo, miaooo, il gatto esce e il cane se lo mangia ed esclama: - Al giorno d'oggi se non sai almeno due lingue non mangi!
-Cosa dice un cane davanti ad un albero di Natale? Finalmente hanno messo la luce ai cessi!
-Un matto: - Hai visto che bel cane che ho? Un amico del matto: - Ma non vedi che e' una capra, cretino! Ho detto che e' un cane! Ma non vedi che ha le corna! Ma saranno cazzi suoi, no!
-Il mio cane e' cosi' intelligente che tutte le mattine mi porta il Corriere della Sera! Ma lo fanno in tanti! Si'... ma io non sono abbonato!
-Una cicogna vola su una citta' trasportando un vecchio di 75 anni. Dopo un po' il vecchio la guarda e le dice: - Ci siamo persi, vero?
-Se un gatto cammina gattoni gattoni, come camminera' un coyote?
-Perche' gli struzzi tengono la testa sotto terra? Perche' le talpe guardano i film porno...

sfida contro la nazionale

Vorrei riproporre un mio post,che spero vi piaccia:

La nazionale Italiana dovrà disputare una partita contro la nazionale Giapponese.

Formazione giapponese:
1. Tu-tiri Yo-paro
2. Tiro A-katso-di-kane
3. Nishuno Mi-freka
4. Sikuro Te-segno
5. Ken Mi-shtupishi
6. Mo-tiro
7. Se-mi-tiri Yo-mi-buto
8. Dinzaki Yo-so-mejo
9. Se-tiro Ti-freko
10. Na-ka-kata
11. Mo-mo Te-paro-tutto

In panchina:
12. Kissa Se-yoko
13. Yoko Poko Poko
14. Yoko Poi
15.Yoko Di-meno
16. No-yoko Mai
17. Yoko Poko Ma-yoko

Chiamato ad arbitrare la partita il signor:Orino Suimuri (arbitro suggerito da:il guard. del faro)

ultimi pensieri

Ultimamente mi affliggono pensieri di questo genere
(vi consiglio di togliere l'audio)


messaggio solidale


Visitando il blog cioccolatafondente sono venuto a conoscenza di una iniziativa:
la lotta contro il Neuroblastoma infantile.
Siccome si chiede l'aiuto di noi tutti,faccio circolare questa foto (cliccare):
Con la relativa mail:
Carissimi amici,

vi scriviamo due righe brevi. Per dirvi, semplicemente, GRAZIE.

Grazie per i vostri sorrisi.

Sì, ne abbiamo ricevuti proprio tanti. Li abbiamo ricevuti per le nostre due iniziative, destinate alla raccolta di fondi per la lotta al Neuroblastoma, il terribile tumore dell’infanzia che rappresenta una delle principali cause di morte in età pediatrica. Iniziative che ricordano anche il nostro preziosissimo Alessandro, un piccolo grande artista che ci ha dovuto salutare 3 anni e mezzo fa. A queste iniziative, Regala un sorriso e un sorriso lungo un anno, avete aderito anche voi. In tanti, sì. Siete stati in tutto 547.

547 sorrisi per darci forza nella nostra lotta al neuroblastoma. voi avete fatto la vostra parte.

GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE.

Il resto, come promesso, lo abbiamo fatto noi: abbiamo versato alla Fondazione per la lotta al Neuroblastoma l’importo di 1.094 euro, 2 euro per ogni disegno inviato e per ogni post segnalato.

Se volete controllare, vi basta andare a questo post pubblicato nel nostro blog, Lo scarabocchio di Comicomix. Potete cercarlo con Google o, se siete pigri, questo è l’indirizzo internet:

http://scarabocchiodicomicomix.splinder.com/post/19574978/regala+un+sorriso+e+Un+sorriso

Per il 2009, noi Comicomix abbiamo deciso di intanto di riproporre solo l’iniziativa Regala un Sorriso: quella dei disegni. Basterà inviarci un disegno, un fumetto, quello che volete. Per ogni disegno ricevuto anche nel 2009 noi verseremo 2 euro alla Fondazione per la lotta al neuroblastoma.

Se siete pigri o comunque non vi va di fare un disegno potete comunque darci una mano. Basta passare parola, dirlo a qualcuno che può essere interessato, segnalare la cosa, insomma. A scuole, ad amici, a chi volete voi.

Per ora solo questo, poi qualcos’altro studieremo. Si vedrà.

Grazie ancora, con tutto il cuore

I Comicomix


Aderiamo tutti per combattere questa terribile malattia.

mattinata imprevista


Sabato mattina decido di andare all' A.V.I.S. per effettuare la mia ottava donazione.
Qualcuno di voi potrà pensare: chi se ne f.... (cattivello),ma io vi racconto lo stesso quanto mi è successo:
Prima di andare ,domando per l'ennesima volta a mia moglie ,se vuole diventare socia pure lei.
Lei mi risponde:"la prossima volta,ho ancora un pò paura".
Ed io per l'ennesima volta : "guarda che non c'è niente da aver paura,comunque meglio fare questo gesto quando ti senti pronta."
Accompagno mia figlia Francesca a scuola e vado in ospedale.
Dopo aver compilato il foglio di domanda e fatto le pre-analisi,effettuo il colloquio con il medico.
(Cliccare qui per vedere un mio post precedente)
Nel colloquio il medico (scherzosamente) mi domanda :"...niente da dichiarare?"
Io gli rispondo :"dopo le feste potrei darvi un po di abbondanza di colesterolo,è lo stesso?"
Però gli faccio notare di aver accusato,nei giorni passati,un battito accelerato del cuore.
Tornato serio il medico mi controlla la pressione e mi controlla con lo stetoscopio.
Mi dice che è tutto regolare,che aritmie possono capitare a tutti senza alcun motivo.
Mi fa il paragone di un motore che si collauda da solo.
Pero' ,mi dice,mai sottovalutare.
Mi prescrive una visita cardiologica ,come prevenzione,dato che sono anni che non ne faccio una.
Ormai si erano fatte le 9,00 e per aspettare il mio turno della visita arrivo a casa alle 12.
Nell'elettrocardiogramma non risulta niente e nella visita tutto è normale.
La donazione l'avevo saltata,ma sono tornato a casa felice per quanto mi era successo.
Quello che voglio condividere con voi, è farvi sapere che a volte un gesto altruistico (come la mia donazione) può diventare anche una esperienza positiva,perchè spesso per trascuratezza si sottovaluta quello che a noi ci sembra una piccolezza insignificante.
L'atteggiamento del dottore mi ha in un certo senso gratificato.
Stamattina ho effettuato la mia ottava donazione.

le abitudini

Non mi vedevo con il mio amico Nicola da almeno due anni.
Ci siamo incontrati per caso,e dopo i saluti ,gli abbracci,i vari:"chi si rivede...,da quanto tempo...,e la famiglia...?,i figli come stanno...?ti ricordi quella volta...?,Nicola mi dice:ti trovo in forma,ma ti sei messo a dieta?
Io gli rispondo semplicemente di no.
Tornando verso casa,ripenso a quell'incontro e con la mente ritorno indietro nel tempo,al periodo in cui Nicola abitava ancora nel mio stesso palazzo.
Due anni fa pesavo all'incirca 90 kg. (ricordo che pesandomi subito dopo le feste natalizie ero, ahimè!,93 kg.).
Non ero grasso (la mia altezza è 1,81),direi in sovrappeso e non ci facevo molto caso.
Nel novembre 2006 sono diventato donatore A.V.I.S.e da allora ho modificato un po' la mia alimentazione;nessuna eliminazione drastica,solo una consapevolezza nel mangiare.
Mi spiego:come la maggior parte delle persone ,quando mi trovavo a tavola, in compagnia, continuavo ad alimentarmi oltre la necessità.
Mangiare più del necessario porta a problemi più o meno gravi,questo lo sappiamo tutti.
Poi, mangiare senza mettersi delle regole è anche indice di noncuranza verso il prossimo.
Per una corretta alimentazione,bisogna mangiare in maniera varia preferendo molta frutta e verdura,inoltre bisogna mangiare con un senso di moderazione,cioè soddisfare il senso della fame e cercare di non andare oltre.
Con questo mio stile di vita e aiutato anche da un moderato movimento fisico,oggi ho raggiunto il peso di 83Kg (peso che avevo alla visita militare).
Non ho posto attenzione alla condizione fisica,non ho fatto dei sacrifici,ho solo adottato delle nuove abitudini.
Ottenere un cambiamento a volte è difficile,perché spesso lo vogliamo ottenere dall'oggi al domani,ma abituarsi a nuovi atteggiamenti,fare proprie queste nuove abitudini,otterremo uno stile di vita diverso che ci provocherà dei benefici.
Allo stesso modo se ci abituiamo a poco a poco a dei comportamenti negativi,otterremo uno stile di vita che può essere dannoso per noi o per il prossimo.
Oggi ci comportiamo in un determinato modo,perché siamo abituati a fare così.
Bisogna "usare" le abitudini per cercare di ottenere quel che si vuole.

buon compleanno Alberto

Tantissimi auguri per il tuo compleanno.

Tredici anni fa un bambino entrò a far parte della nostra famiglia,
oggi quel bambino è dive
ntato un ometto,
pieno di
vitalità,simpatico,intelligente.
Questo ometto (futura speranza della nazionale italiana di calcio) è mio nipote.

Io e zia Pina e le tue cugine ti auguriamo cento di questi giorni.

Beh! Adesso mangiamoci un pezz
o di torta.
Tanti auguri a tee,tanti auguri a teee,tanti auguri Albertoo......

P.S.Tutti gli amici sono invitati alla festa.